• luglio

    8

    2016
  • 581
Tappeto macchiato: come intervenire

Tappeto macchiato: come intervenire

Chiunque abbia un tappeto in casa, sa com’è facile innamorarsene, ed anche come è facile ritrovarsi con un tappeto macchiato. Il tappeto vive insieme a noi, di solito nei punti più importanti della nostra casa, come il salone, la sala da pranzo, la nostra camera da letto. È per questo che a volte ci capita di macchiarlo, magari con un po’ del caffè che stiamo bevendo seduti comodi sul divano.

In questo post vogliamo dare qualche consiglio su come intervenire se dovesse capitarvi di macchiare il vostro tappeto con qualche sostanza.

Per prima cosa diciamo che è necessario intervenire subito, tamponando la zona con un po’ di cotone secco per assorbire la maggior parte della sostanza. Cerchiamo anche qualche foglio di giornale da posizionare sotto al tappeto, nella zona coinvolta, così da proteggere il pavimento ed evitare che si macchi anche lui con del colore.

Dopo è il caso di pulire il tappeto utilizzando del sapone di Marsiglia, sciacquandolo con dell’acqua e posizionandolo in modo che asciughi il più rapidamente possibile, magari sistemandolo in maniera che la parte bagnata sia più arieggiata.

Vi sconsigliamo vivamente di utilizzare degli smacchiatori che si trovano in commercio nei supermercati, potrebbero danneggiare il tappetto facendogli perdere il suo colore

Analizziamo nel dettaglio alcune comuni macchie che possono coinvolgere il nostro tappeto:

TAPPETO MACCHIATO DI URINA

Macchie di urina: per chi vive con qualche animale come cani o gatti, è facile incorrere in questo tipo di macchie. Cerchiamo di intervenire al più presto con il cotone per assorbire il più possibile, successivamente passiamo più volte sulla zona macchiata del tappeto una spugna bagnata con dell’acqua calda. Infine strofiniamo il tappeto con una spugna bagnata in mezzo litro d’acquua dove avremo aggiunto due cucchiai di aceto bianco.

Lasciare il tappeto ad asciugare mettendo sopra e sotto uno straccio di cotone non tinto, e lasciarlo lì pressato con dei libri. Dopo una mezzora togliere gli stracci e lasciare il tappeto in una posizione arieggiata per completare l’asciugatura.

TAPPETO MACCHIATO DI CAFFÈ

Macchie di tè, caffè, bevande dolci, latte o gelato: Assorbire l’eccesso di umidità. Passare su tutta la zona macchiata una spugna imbevuta d’acqua calda. Infine strofinare con una spugna bagnata in mezzo litro d’acqua dove avremo sciolto un cucchiaio di detersivo non alcalino. Lasciar riposare qualche minuto e poi sciacquare con una spugna pulita. Per asciugare utilizzare degli stracci con il quale tamponare il tappeto o anche un phon non troppo caldo.

TAPPETO MACCHIATO DI CIOCCOLATO

Macchie di cioccolato solido o liquido, salsa di pomodoro, lucido da scarpe: Tamponate immediatamente l’eccesso di umidità. Passate sulla macchia una spugna imbevuta d’acqua calda, togliendo il più possibile del liquido che si è versato.

Sciogliete un mezzo bicchierino di shampoo per tappeti senza sapone o detersivo in bicchierini d’acqua calda e sfregate bene la zona macchiata. Sciacquare accuratamente con acqua pulita tiepida. Tamponate asciugando completamente.

TAPPETO MACCHIATO DI SANGUE

Macchie di sangue, uova, gelatina: Assorbire il liquido. Passate sulla macchia una spugna imbevuta d’acqua fredda, togliendo quanto più potete del liquido versato. Sciogliete mezza tazzina di sale in un litro di acqua e passate sulla macchia con la spugna ben imbevuta. Sciacquate e tamponate bene per asciugare. Se la macchia non è andata via mescolare due cucchiaini di detersivo non alcalino in mezzo litro d’acqua. Passate la spugna e sciacquate.

TAPPETO MACCHIATO DI SMALTO

Smalto per le unghie: I tappeti realizzati con materie prime naturali come la lana, il cotone, la seta, possono essere smacchiati utilizzando l’acetone che è un solvente indicato per gli smalti. Versare qualche goccia di e tamponare dopo qualche minuto con uno straccio non tinto per asciugare.

TAPPETO MACCHIATO DI OLIO

Macchie di cera, unto, burro, grasso: Utilizzare la lama di un coltello o una spatola per togliere quanta più sostanza grassa.  Coprire la zona macchiata con carta assorbente, tipo la certa per i fritti, e passarci sopra il ferro da stiro (mi raccomando con una temperatura tiepida), in modo che la carta assorba l’unto. Successivamente possiamo smacchiare il nostro tappeto con una spugna bagnata in mezzo litro d’acqua calda dove avremo sciolto due cucchiai di aceto bianco. Asciugare con un phon a temperatura minima.

Il nostro centro di lavaggio tappeti a Milano è specializzato nel far scomparire le macchie dai vostri tappeti, proprio come se non si fossero mai macchiati. Inoltre siamo i primi in Italia ad utilizzare lavaggi speciali antiodore, e con acqua ionizzata, capace di lasciare il vostro tappeto puro e privo di sostanze residue.

Vi invitiamo a chiamarci o scriverci per maggiori informazioni.

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI
Copyright© – 2016 Tehran Lavaggio S.a.s Iscr.CCIAA Milano N.1397027 C.F. e P.IVA 10694320150 Sede legale Via Tito Livio,20 20137 Milano. Tutti i diritti sono riservati. Privacy Policy