• Marzo

    14

    2017
  • 5453
Come pulire i tappeti persiani

Come pulire i tappeti persiani

Attenzione
Se devi lavare il tuo tappeto sconsigliamo vivamente di provare a metterlo in lavatrice o di farlo lavare a secco.


Se non lavi il tappeto da più di un anno

Se non lavi il tuo tappeto da più di un anno, dovresti rivolgerti ad un centro specializzato nel lavaggio tappeti, il nostro centro è uno dei pochi a Milano con laboratorio di lavaggio proprio, siamo in via Tito Livio 20 (zona Viale Umbria/Piazzale Lodi) tel. 0255184111.
Scopri come laviamo i tappeti e perché siamo il centro lavaggi tappeti più scelto dai milanesi.
Visita la nostra pagina sul lavaggio tappeti


Consigli importanti per non rovinare il tappeto

Non strofinare il tuo tappeto (magari su una macchia) utilizzando ammoniaca o candeggina.
Se vuoi pulire il tuo tappeto in casa ti consigliamo di leggere questo nostro articolo e di seguirne i consigli.
Per qualsiasi dubbio o domanda puoi chiamarci al numero 0255184111 e saremo lieti di consigliarti al meglio.


Ogni giorno, nel nostro centro di lavaggio e restauro tappeti, cerchiamo di consigliare al meglio la nostra clientela, per aiutarla ad avere sempre tappeti puliti e splendenti nelle loro case.
Possiamo dare 2 semplici consigli a chi ci chiede come pulire il tappeto persiano a casa, due operazioni semplici e che non richiedono né molta fatica, né macchinari o prodotti particolari.

Come pulire il tappeto con l’aspirapolvere

La prima operazione è quella rimuovere la polvere che si è depositata sul tappeto con l’utilizzo di un buon aspirapolvere. L’aspirapolvere deve essere uno di quei normali aspirapolvere, e potete utilizzarlo con o senza la spazzolina sollevata, a seconda se avete degli animali come cani o gatti in casa e e debbano essere rimossi i loro peli.
Il passaggio dell’aspirapolvere serve a rimuovere la polvere che si deposita sulla superficie del tappeto.
Anche se il passaggio dell’aspirapolvere non fa male al tappeto, consigliamo un utilizzo non esagerato.
L’unica accortezza è di muovere l’aspirapolvere nella direzione del vello del tappeto, e mai nel verso contrario. È assolutamente da evitare di utilizzare l’aspirapolvere sul tappeto andando contropelo.

Questa operazione rimuove la polvere e lo sporco del tappeto in superficie, ricordatevi che ciò che fa danni al tappeto è la polvere che gli penetra all’interno e che non riuscirete mai a togliere con un aspirapolvere.
È per questo che una volta all’anno consigliamo un lavaggio in un centro specializzato per il lavaggio del tappeto ad acqua.

Come pulire il tappeto con il battitappeto

Per l’utilizzo delle macchine battitappeto, il nostro consiglio è quello di usarle solo ed esclusivamente sul retro del tappeto. Con il tappeto al contrario, la macchina batterà e farà depositare sul pavimento la polvere. Inoltre avremo evitato l’effetto di aspirazione sul pelo, visto che lavoriamo sul tappeto al contrario.
Anche questo tipo di utilizzo è da fare evitando un utilizzo eccessivo ed esagerato.

Come comportarsi con le frange

Sconsigliamo di passare l’aspirapolvere o il battitappeto sulle frange, in quanto è una parte molto delicata del tappeto e a lungo andare, con l’utilizzo dell’aspirapolvere o del battittappeto, potrebbero strapparsi e potreste anche compromettere la fermatura del tappeto.
Consigliamo di pulire le frange a mano con l’aiuto di un panno pulito e inumidito, facendole passare tutte.

Come pulire il tappeto con acqua

Per fare quest’operazione è necessario un secchio con un litro di acqua, mezzo bicchiere di aceto bianco (ottimo anche l’aceto di mele) e un po’ di sapone neutro liquido, meglio se del tipo che non fa molta schiuma. Con l’aiuto di uno strofinaccio pulito di cotone che andremo ad inumidire nel nostro secchio, strofineremo tutto il tappeto.
Strofineremo così il tappeto a piccoli pezzi, avendo cura di bagnare e strizzare lo strofinaccio per ogni settore del tappeto. Abbiate cura di non bagnare il tappeto eccessivamente, in modo da evitare di far muovere i colori e rovinarlo.
Il verso in cui possiamo strofinare non fa differenza, l’unica accortezza è di passare lo strofinaccio nel verso del vello del tappeto alla fine, come se lo dovessimo pettinare, in modo da lasciare il vello non sollevato.

Ponete attenzione se il vostro tappeto ha delle parti rovinate o molto usurate, di evitare di strofinare troppo energicamente, o addirittura evitate di passare lo strofinaccio sulle zone rovinate del tappeto.

Asciugatura del tappeto

Il tappeto potrà essere lasciato al suo posto ad asciugare, e potrete riprendere a calpestarlo una volta che si sarà asciugato.
È importante capire che l’umidità presente nel tappeto, soprattutto se quest’ultimo ci mette molto ad asciugare, un po’ perché in un luogo umido e un po’ perché l’avete bagnato molto, può a lungo andare far marcire le fibre interne del tappeto (tessitura chiamata trama o ordito) rovinandolo in maniera irreparabile. Nel nostro centro facciamo asciugare i tappeti in speciali camere a temperatura e umidità controllata, proprio perché la fase di asciugatura è una delle più delicate.

Chiamaci ora per un preventivo di lavaggio per il tuo tappeto 0255184111 oppure scopri di più visitando la pagina lavaggio tappeto

Asciugatura tappeti antichi

Asciugatura estiva di Tehran Lavaggio

 

Potete approfondire l’argomento andando alla nostra pagina Manutenzione e pulizia del tappeto a casa.
Per qualsiasi domanda o dubbio non esitate a contattarci scrivendo a info@tehran-lavaggio.it o chiamandoci al nostro numero verde: 800 126 739

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI
Copyright© – 2017 Tehran Lavaggio S.a.s Iscr.CCIAA Milano N.1397027 C.F. e P.IVA 10694320150 Sede legale Via Tito Livio,20 20137 Milano. Tutti i diritti sono riservati.

Privacy PolicyCookie Policy